Sfratto dell’Istituto storico italiano per il medio evo

ISIME ha reso nota in un comnunicato l’incomprensibile ingiunzione di sfratto dai locali che occupa dal 1923.

L’azione priverebbe la città di Roma e gli studiosi del medioevo di uno dei suoi isituti culturali più pregiati e noti al mondo.

Esprimiamo sconcerto profondo e solidarietà all’Istituto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.